L’etichetta narrante

Un modo per aggiungere informazioni sui prodotti è quella di raccontarle sull’etichetta. Come ha ricordato Burdese durante la preview del Salone, i presidi sono anche racconti, la narrazione del prodotto è importante può farci comprendere e scegliere meglio.
Ce la raccontano Eugenia e Roberto al Salone del Gusto

Le etichette narranti di Slow Food
Ditelo in etichetta
Non mangiare niente che la tua bisnonna non riconoscerebbe come cibo
Michael Pollan, In difesa del cibo
La qualità è identificata normalmente con il risultato di una valutazione basata su analisi chimico-fisiche fatte da panel di degustazione o, comunque, è sempre fondata su parametri misurabili e definiti. Si tratta però di un approccio tecnico, che non tiene conto di tutto ciò che sta alle spalle di un prodotto locale e che si è sviluppato in secoli di storia.
(leggi tutto su www.slowfood.it)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...